Postura al pc: ecco come evitare dolore a tuo figlio (e anche a te)

Oggi parliamo della postura da mantenere davanti al pc, e queste regole in generale valgono anche per te ma specialmente per tuo figlio che è ancora in fase di sviluppo e le ore che passa davanti al monitor sono parecchie.

Debellato il problema della vista eliminando per sempre i vecchi monitor a tubo catodico un problema che difficilmente sarà eliminato totalmente è quello legato alla postura.

Ti consiglio di stampare questo articolo o di condividerlo con tutte le persone che conosci che hanno un figlio!

Molti dei problemi al collo e alla cervicale , dipendono dalla scorretta postura che teniamo mentre siamo seduti davanti al computer, le problematiche principali le puoi trovare nel mio articolo sindrome da text neck che puoi trovare cliccando qui.

Infatti oltre al fatto di stare seduti per molto tempo  (il corpo umano è fatto per muoversi e non per stare seduto), la scorretta posizione della colonna vertebrale aumenterà la pressione che viene creata all’interno dei dischi intervertebrali.

1. Osservazione della parte lombare.

Da seduti, sopratutto se si mantiene la postura scorretta,  la parte lombare “perde” la sua naturale curva e si appiattisce, questo porta ad una inevitabile compressione a livello lombare questa situazione può portare anche alla fuoriuscita di ernie discali (anche in giovane età!)seduto-al-pc-schienadritta

Per prevenire tutto questo non è richiesto nessun tipo di esercizio particolare, nessuna mirabolante visita da specialisti della colonna vertebrale con super terapie futuristiche, basta semplicemente un piccolo cuscino nella zona lombare o meglio ancora puoi acquistare una di quelle sedie con lo schienale anatomico che ti permettono (facendo bene attenzione a stare seduti bene indietro con il sedere) di mantenere una postura corretta.

seduta-corretta-pc-schiena-dritta

2. I piedi

Se sei una frequentatrice di questo blog sai che il piede è la parte più maltrattata del tuo corpo e ne parlo in questo articolo sui piedi piatti nei bambini

I  piedi devono essere  ben poggiati al pavimento, angolo di 90 gradi tra cosce e busto, schiena diritta ben appoggiata allo schienale della sedia nel tratto lombare, regolando l’altezza della sedia e l’inclinazione dello schienale a circa 90 gradi rispetto alla seduta.

Spesso invece per questioni di comodità tendiamo a distendere i piedi molto in avanti, facendo scivolare l’osso sacro che non appoggerà’ più in maniera corretta e questo genererà grandi carichi sulla schiena.

3. Posizionamento del monitor

Posizionate il monitor di fronte.

EVITATE TASSATIVAMENTE DI POSIZIONARE IL MONITOR SPOSTATO VERSO SINISTRA O VERSO DESTRA.

Regolate lo schermo in modo che il bordo superiore sia leggermente più in basso degli occhi.

Il collo deve stare in linea, con gli occhi che guardano orizzontalmente il monitor;

e’ quindi ovvio che se il monitor  è messo più a destra o più a sinistra  si creerà una rotazione del collo che può portare, nel tempo, a fastidi e dolori sul tratto cervicale.Sono sufficienti pochissimi gradi di rotazione per creare dolori molto intensi a livello del collo.

Lo schermo deve essere posizionato ad una distanza di circa 40-60 cm da chi utilizza il pc, infatti la cattiva abitudine di portare la testa in avanti per mettere a fuoco l’immagine,causerà  nel tempo l’irrigidimento dei muscoli del collo.

In questo caso i dolori localizzati sulla nuca e dietro al collo sono la naturale conseguenza di questo atteggiamento posturale scorretto.

Le spalle dovrebbero essere rilassate e non incassate verso il collo, e il gomito relativo al braccio con cui si utilizza il mouse, deve, con le spalle rilassate, essere alla stessa altezza del tavolo al fine  evitare un eccessivo lavoro di alcuni muscoli della spalla.

Leggendo questa breve guida la cosa sembra estremamente complicata ma in realtà è molto più semplice di quello che sembra guarda qui sotto:

Postura-corretta-al-pc-schienadritta

Semplice no?

Evitate, sempre , posture fisse per tempi prolungati, cambiate di tanto in tanto la posizione, muovetevi per rilassare i muscoli e praticate esercizi di stretching per collo, schiena, braccia e gambe descritti sotto.

Esercizio 1: respirazione

Respirazione diaframmatica con la pancia: utile per togliere tensione indirettamente ai muscoli che si inseriscono sul collo.
Inspira  gonfiando la pancia, poi espira sgonfiando la pancia, e cercando di non gonfiare/sgonfiare il torace, in maniera naturale, il tutto per qualche minuto.

Esercizio 2: collo

Inclina il collo verso destra e sinistra facendo attenzione a non muovere le spalle.

Esercizio 3: occhi

Mantenendo la testa e il collo perfettamente fermi, guarda bene in basso, poi in alto, a destra e a sinistra  gli occhi prima verso il basso a destra, I muscoli degli occhi presentano infatti connessioni importanti con i muscoli cervicali e per questo devono essere stimolati in maniera corretta.
Dedicato alla salute di tuo figlio

Oscar

 

Scrivi un commento